Presentazione del romanzo “La dorsale” di Maria Gaia Belli

Venerdì 26 novembre Maria Gaia Belli sarà a Roma per presentare il suo nuovo romanzo “La dorsale”, edito da effequ, insieme a Leonardo Ducros.
📖 In questo primo capitolo di una trilogia fantastica senza precedenti seguiamo la crescita dei tre giovani in un territorio fantastico e spietato, dove l’unico modo per sopravvivere è guardarsi le spalle o avere potere. Tra amicizie, intrecci amorosi e una guerra che incombe, si snoda l’inizio di una grande epopea che si muove lungo le asperità montuose della dorsale, l’imponente montagna di ferro che delimita il loro mondo, che forse assomiglia al nostro, ma il nostro non è.
📍 Appuntamento alle 19:00 da Mr. Ibis in Via Luigi Filippo de Magistris 91/93 (metro C Pigneto).
☎️ Per informazioni e prenotazioni: info@misteribis.it • 3278587819

Presentazione del romanzo “Padre occidentale” con Simone Lisi

 

Simone Lisi presenta a Roma il suo nuovo romanzo “Padre occidentale. L’ineffabile origine dello yoga” (effequ) con la partecipazione di La Nuova Verdə.
Vi aspettiamo da Mr. Ibis, spazio ricreativo e libreria nel cuore del quartiere Pigneto, per un incontro in pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria.
📍 Quando: giovedì 1° luglio
📍 Dove: Mr. Ibis, Via Luigi Filippo de Magistris 91/93, metro C Pigneto, Roma
📍 È gradita la prenotazione
📖
«Quando in una palestra di yoga dei giorni nostri si presenta a lezione un anziano tassista dal portamento nobile, che dichiara di essere stato in un remoto passato allievo del primo maestro di yoga a Firenze, per i protagonisti di questo romanzo inizia la ricerca degli uomini che in origine diffusero lo yoga in Italia. È così che il maestro Aldo e il figlio aspirante scrittore, nel corso della loro indagine perlopiù fallimentare, tramite un susseguirsi di deviazioni e sentieri interrotti, verranno a capire qualcosa in più sulla loro famiglia e su loro stessi. Sullo sfondo, una civiltà occidentale confusa e grottesca si mostra di volta in volta più oscura e inafferrabile.
Portato avanti con stile inconfondibile e una dose di autoironia non comune, questo romanzo, che si muove tra l’indagine, la storia familiare e l’autofiction, ci restituisce con vivacità un’immagine dei rapporti padre-figlio e della società contemporanea del tutto peculiare, in cui non mancano occasioni di umorismo, sarcasmo e introspezione.»